domenica 28 ottobre 2012

IL MIO GIARDINO

Il " GIARDINO" DI LINA
 Il mio giardino era tutto in disordine,andava "rimosso" Era pieno di terriccio di rovi di sassi e di vecchi alberi da potare , tutto quanto era di deturpante e concimato il terreno. Ci portai i semi più belli che portarono prosperità e benessere . Il sole l'acqua e l'aiutarono a crescere con " amore”
Nella fase di apprendimento non fu facile per me! Ma fui gentile e dolce con me stessa .

Il giardino e rifiorito , ma hanno ancora tanta sete, hanno sete di tante rugiade , di tiepidi raggi di sole,di tante carezze, di cure e amore .Non toccate i miei fiori ! vi prego! altrimenti si sciupano non coglieteli: aspettate! lasciate,che arrivi la nuova stagione e poi un'altra ed un'altra ed tante un'altre ancora , finché non si stancano di stare nel vaso più in alto del mio giardino;
 e solo allora io li porrò come fiori all'occhiello dei miei vestiti più belli. No !non toccateli vi prego!!  Non toccate i miei fiori! perchè il giardino e mio e anche...  
I FIORI SONO I MIEI .
 Sogni di bambina . Da piccola inseguivo i sogni per raccogliere sorrisi, non sapevo che stavo accumulando ricordi per intrattenere i giorni che da grande avrei passato a raccontarli, mentre il tempo silenzioso mangiava i miei  anni migliori.Oggi conto sul presente e lascio che ci sia un futuro  migliore e  che sia una  bella sorpresa  come la mia  "oggi" con la maturità che la vita mi offre .Lascio che la mia  saggezza profonda mi accompagni ,lascio andare ogni mio  rimpianto e ogni  rancore,  e mando una benedizione a ogni persona che ha attraversato la mia  vita.Permettendomi  di sperimentare con tutti i miei  sensi l’armonia della mia  integrità ritrovata, con amore e gratitudine, ritorno nel qui-e-ora. 
 Lina Viglione  
VOGLIO SOGNARE 
Voglio sognare ,con pensieri che siano come i colori dell'arcobaleno, fin che  la mia anima possa nutrirsi dei sogni più belli che adesso non ricordo. Non di solo pane vive l’uomo ma di ogni cosa che sazi il suo bisogno d'affetto. 
***
Lasciatemi sognare, perchè è l'unico modo di vivere che io conosca. Sognare è il ritorno di ogni partenza e di ogni ritorno.Voglio  volare come un gabbiano che cerca di toccare l'orizzonte senza mai raggiungerlo, non mi private della pioggia,perchè rende fertile le mie discese verso il mare senza  privarmi del sole perchè riscalda il grigio che si colora nel  petto 
***
.Ho volato molto in alto con ali prese in prestito oltre le nuvole. dove cantano gli angeli . Cari figli non piangete se domani lascerò per un pò il cielo sopra i vostri occhi,perchè un pò del mio insegnamento e del mio suono accompagnerà i vostri passi e seppure lontana vivrò scrutando il mio cielo,amando all'infinito e godendo del sole e della pioggia.Lina Viglione 
L'interruttore della vita.
Il mondo non è come ci appare, ma  ma come noi  lo viviamo  e lo vogliamo  viverlo .Perché siamo noi la misura del mondo, e non il mondo la nostra  misura. La luce ci  consente di muoverci  velocemente e in sicurezza. 
***
Ma l'oscuritàci può  portare nel baratro. È necessario,che accendiamo  l'interruttore della fede che abbiamo  nel cuore, perchè anche nella sofferenza più grande, quando sembra impossibile, dobbiamo a  riprendere a sorridere alla vita .Lina Viglione 

LA VITA INSEGNA 
impariamo che nella vita si deve contare solo su noi stessi , mai su agli altri, tanto sarebbe tutto inutile, perché ognuno pensa per sè.
***
La vita ci insegna tante cose, ci insegna a badare a noi stessi e ad amarci da soli. Nessuno lo farà meglio di noi, e se non siamo noi a cambiare le cose, saranno le cose a cambiare noi, la forza della vita è dentro di noi .
***
Viviamo e voliamo , e non permettiamo mai a nessuno di strapparci le ali .E se siamo nati senza le ali non facciamo nella per impedire loro di crescere ...

LA VITA  NON FA SCONTI 
 Mentre gli anni trascorrono  velocemente, facciamo  degli attimi preziosi ricordi, il tempo si sa non fa sconti.
***
Superando le difficoltà si diventa grandi.Non importa quanto ci mettiamo  a riempire il tempo della nostra  vita, l'importante è la qualità che ci mettiamo .Scrive un saggio: La vita è un mistero da vivere , non un problema da risolvere ... 

 LA VITA E' UNICA .
La vita vola via in un soffio, rendiamola  unica.Prendiamoci  una pausa lontano dal rumore del mondo e troviamo la nostra  direzione.Dobbiamo Si deve  pensare  che noi siamo  dotati per qualcosa  e che questa cosa  la dobbiamo raggiungere .
 La vita  è di per se  un meraviglioso progetto,il primo di tutto e l'immenso regalo di esserci in questa vita ...

IMPARIAMO A SORRIDERE . 
Nasciamo  piangendo, ma è lungo il percorso che si impara a sorridere. Non diamo nella per scontato , perchè la vita non ci da  niente per essere  felici,  prima o poi dobbiamo sempre pagare un prezzo . 
***
Lottiamo per le cose  che vogliamo  e dopo le abbiamo ottenute , lottiamo  per tenerle con noi . Solo sognando si impara a vivere e  vivendo impariamo a sognare.Ognuno di noi ha il diritto di essere felice,nessuno e immune ai problemi  .La vita è una,viviamola adesso, domani è troppo tardi ... 

 LE SCELTE DELLA VITA 
La vita è tutta un'aspettativa,a volte ci mette davanti a delle scelte: o accettarla per com'è  com'è o avere il coraggio di cambiarla.
***
Siamo il riflesso di una vita che non smette mai di metterci alla prova.Una cosa non dobbiamo mai fare , quella di tornare indietro, perché tanto  è una strada che abbiamo già fatto .Andando davanti e indietro non si arriva da nessuna parte..


10 commenti:

Lina-solopoesie ha detto...

ERO ANCH'IO UN CLOWN
Quando ero piccola imparai sin da subito come far ridere gli altri coprivo il mio viso di cerone bianco,in un sorriso aperto e franco e una bocca vermiglia ,con naso grosso, rosso a forma di una ciliegia,un informe vestita tutto variopinta .Questo è il mio aspetto,ma quel ch'è strano nessuno s'accorgeva del mio cuore umano.Scherzavo ridevo ,e faccevo dei veri capitomboli per far ridere tutti.Ma il mio cuore non sempre rideva , e dire che donavo sempre amore ma in pochi sapevano ricambiare." eppure volevo gridare : questo era il mio il mio cuore ...Avevo bisogno d'amore anch' io .Coprivo il mio volto di lacrime il viso nascosto dalla maschera e da quel falso sorriso...a me erano richieste solo capriole, sberleffi ilarità sotto il riflettore.Questo ero io , vestita da clown,e questo era il mio cuore,speravo sempre sempre che ad ogni spettacolo fiorisse l'amore, mentre la musica saliva quando inizia la rappresentazione . Va Lina , vecchia romantica , vestita da clown e continua a sognare e mare.

Lina-solopoesie ha detto...

REALIZZARE UN SOGNO.
Da bambina il mio più grande sogno era quello di sapere leggere e scrivere, perchè volevo fare la scrittrice . Studiare mi piaceva molto, ma non ho avuto il coraggio di lottare per rivendicare il mio diritto di andare a scuola. In tarda età ho iniziato a scrivere. I miei scritti! che difficoltà ho trovato nello scrivere. Non crediate che sia stato facile. Scrivevo cancellavo, essendo gli scritti confusi e indecifrabili, sono ricordi di quanta fatica mi sia costato imparare. Sembrava quasi che la fatalità costringeva la mia mente a esprimere i suoi giudizi e le sue affermazioni. Scrivevo come se la penna pesasse quanto una perforatrice elettrica "vibrante" per l'incertezza, e il tremito delle mani e, quindi quel poco che so l'ho imparato da sola. Per questo non ho potuto imparare bene ne i verbi e ne coniugazioni. Non conosco ne storia ne geografia, non capisco dove vanno i punti ne le virgole e tante altre cose per rendere migliori i pensieri che tento di
scrivere. Di matematica non ne parliamo proprio! Eppure ho dovuto leggere e studiare nel grande libro della vita e imparare tutto a mie spese. In questo libro le virgole e i punti non erano quei bei puntini tracciati dalla penna ma, piuttosto espressioni di bella scrittura ma!lotte quotidiane Ho camminato tra le pagine di quel grande libro attingendo il male e, da questo ho imparato cosa era il bene e con prepotenza ho rubato a questa vita un po di gratitudine per me.Oggi so che nella grande enciclopedia della vita e scritta anche la mia storia, una storia scritta giorno giorno e, visto che la matematica non è il mio forte ,quanti siano i giorni di guerra vissuta ,questo non lo so. E vero che con un po d'impegno avrei appreso tutte le nozioni che un libro di scuola può dare. Ma a che mi sarebbe servito se la vita aveva per me programmi diversi?. Questi programmi ho cercato di assolverli nei migliori dei modi, se poi c'è stata una fuoruscita un po sballata. Non ha nessuna importanza. tanto solo io conosco me stessa .

Tua madre Ornella ha detto...

Un bacio ....solo un bacio Lina!
Con Amore
Ornella

Lina-solopoesie ha detto...

Ornella ciao .
Perdonami ti ho un pò trascurata . Adesso rimedio subito e corro da te . Un bacio e un abbraccio con l'affetto di sempre . Lina

Lina-solopoesie ha detto...

♥LIBERI PENSIERI♥
Non sempre è facile per me mettere nero su bianco i miei pensieri e scrivere cosa sto pensando in quel preciso istante ,prendere la mira, modulare, limare,poi tornarci sopra dopo un po' e vedere l'effetto che mi fa . E dire che ho sempre bisogno di spiegarmi, e quale mezzo migliore della parola scritta? Che grande strumento, e che grande opportunità. Scrivere è un modo per lasciar andare le mie emozioni che mi animano. Le parole escono come un fiume, e scrivo pagine e pagine di getto senza pensarci troppo e rendendo palpabile l'invisibile, e comunicare ciò che non si può sempre descrivere . Ma una volta scritto quello resta per sempre è bello rileggere le mie sensazioni passate che riaffiorano durante la lettura!Insomma!Scrivere per non dimenticare

Lina-solopoesie ha detto...

Che strana la vita: non la chiedo ma mi viene data quando sono nessuno, mi ci abituo e mi viene tolta quando sono qualcuna, a volte la odio ma lei nonostante tutto non mi lascia, altre volte la amo ma lei crudele mi abbandona,mi porta alle stelle per poi girarmi le spalle e farmi sprofondare, si mette tutta se stessa per trasformami in adulta e dopo mi fa tornare bambina... ma vale la sempre la pena viverla.

Lina-solopoesie ha detto...

Sono una scalatrice imperfetta:Mi fermo in luoghi sereni per paura di proseguire la salita. L'oro della vita è la mia meravigliosa interiorità,più profonda e inafferrabile, difficile da esplorare e da sottrarre al mio io più profondo perché mi permette di vivere.Una strada in salita è faticosa,molte volte porta nei cieli e anche in paradiso, e io sono quella che preferisce la serenità ad un panorama dell'eternità.Voglio gioire di tutto ,in tutto ciò che contemplo , in ciò che faccio , con solo il telecomando del cuore . In fondo la vita non è altro che una musica meravigliosa, dove io cerco di metterci solo le parole.

Lina-solopoesie ha detto...

Il dolore appartiene alla vita è il suo abito più pesante. Spogliamoci , spogliarci dagli abiti dell'inverno e prepararci a vivere l'estate liberi di respirare, perchè La vita è un sogno fantastico da affrontare.Ma soprattutto è un'emozione dietro l'altra, e l'uomo che possiede terra è un albero dalle grandi radici. Il vento non potrà sradicare la sua grande voglia di rimanere in vita, e il suo soffio ne farà danzare i rami
protesi al cielo .

Lina-solopoesie ha detto...

Si dice che può essere felici con poco ma a volte è proprio quel poco che diventa irraggiungibile perseguire. Io vorrei un cielo tutto mio. Un cielo nuovo ancora da scartare o al massimo lavato e stirato, con le nuvole che sanno di buono anche se piove. Un cielo solo mio, dove poter volare o semplicemente sedere ai suoi bordi per godermi il panorama.Voglio sentirmi libera e pensare a modo mio. Pensieri che siano diversi, ma belli . Vi prego! pensieri ridatemi il sorriso perchè nessuno può portarmelo via perché nessuno è tanto grande da poter togliere i colori alla mia vita.

Lina-solopoesie ha detto...

ESSERE UTILE A GLI ALTRI
Non mi sono mai chiesta cosa volessi veramente dalla vita ,o sempre cercato qualcosa che mi rendesse importante. Ecco! semmai per un vecchietto che aspetta di attraversare le strisce, per un gattino sperduto, per un amica che chiede aiuto, per una mano che mi cerca .E alla fine sono felice perché ho fatto qualcosa per qualcuno perché senza di me quell'amica non avrebbe sorriso o quel gattino non sarebbe tornato al suo padrone.Ecco! solo così mi sento una persona importante. Di fatto ho capito che se sono capace di aiutare gli altri al tempo stesso sono bisognosa di aiuto pure io e questo è un modo per riconoscere come mie le sensazioni che provo, e dato che sono permeabile dopo assumo su di me i sentimenti altrui. Assumo la loro eccitabilità, la loro tristezza o qualunque sensazione.Lo scambio avviene, che io lo voglia o no, e se lo conosco, posso identificarlo e servirmene per arrecare beneficio alla mia anima e fare felice anche agli altri .