lunedì 21 dicembre 2009

I MIEI RICORDI

LACRIME INUTILI 
I ricordi avvolgono l´anima, a volte fanno bene al cuore , a volte ci fanno anche piangere ,ci fanno ridere mentre ci scende una lacrima dal viso.

 Ci sono ricordi che fanno sognare e addormentare la notte, ricordi come pezzi di stelle che ci 
accompagnano nel cammino della nostra vita, ricordi belli, brutti, tristi, dolci, divertenti. 

Sono come l´amore, non si possono cancellarli , non si possono evitarli, ma possiamo soltanto  viverli e pensarli con un sorriso sulle labbra... che sia avvolto da lacrime o
... dal sole.
 COLORIAMO LA VITA 
Voglio colorare  la vita  e scoprire che  dentro di me vive un'anima che possiede delle matite speciali  capaci di colorare le pagine della vita , sia le belle che quelle meno belle , per che anche le pagine che non vorrei scrivere io le trasformo in consapevole saggezza. 
***
 Voglio colorare le  mie giornate di rosso,e amare  la vita in ogni suo riflesso e se voglio  una corazza nuova fatta di fiori di suoni di tutti i colori della vita accetto  anche il grigio 
***
dell'incerto, e nell'assurdo dei miei pensieri  seminerò  l'amore che ha un profumo di viole e come scrisse Un saggio : Chi scrive col cuore avrà sempre un posto speciale...
 NELL'ANIMA DI CHI LEGGE
Lina Viglione 

IL TEMPO NON INVECCHIA 
Perché devo fingere di non vedere e perché fingere di non udire, io che vedo, sento parlo, dileguo il mio pensiero tra le nubi e lentamente la mia angoscia sale, mi cerco e mi ritrovo sempre per che ho una pozza d'acqua in mezzo ad un viale.La vita non è fatta per guardare indietro la strada percorsa, ma per sognare la strada ancora da fare. Non mi chiedo chi sono davanti allo specchio, non avrei nessuna risposta , semmai guardandomi dentro e scoprirò di non essere cambiata mai. Il tempo non invecchia ...
  L'ANIMA DI CHI SOGNA .
SCRIVO PER COMUNICARE 
Scrivo ogni attimo che ho a disposizione e trovo spunti ovunque mi trovo .Non conosco le regole della grammatica non avendo avuto l'opportunità di andare a scuola .
***
Più che altro scrivo i miei pensieri e sentire che nel mio cuore ci sono mille parole che vogliono uscire e che cercano la strada per il cielo . Condivido il pensiero di John Updike quando dice che i sogni si avverano:
***
 Se non esistesse questa possibilità la natura non ci spingerebbe a sognare.A volte si provano sentimenti, emozioni, così fugaci,che non riusciamo ad esprimere attraverso un pensiero razionale. 
***
Sono troppo complessi oppure troppo semplici.Non si comprendono a pieno con la ragione, ma colpiscono e non vogliamo che svaniscano all'improvviso, così come sopraggiungono .
***
E tuttavia non si trovano le parole adatte per comunicarli in modo logico ,diretto,comprensibile, chiaro.Così si inizia a guardare dentro di noi e a scrivere ciò che si 
***
sentiamo davvero, per comunicare o dire qualcosa, e per che si ha bisogno solo  di scrivere ,i sogni nascosti nel cassetto della nostra memoria hanno ali e chiedono altro  che  volare per dire quel qualcosa.La memoria è un presente che...
 NON FINISCE MAI DI PASSARE.
AMO SCRIVERE .
Molti amano scrivere .Se ci fermiamo al suo senso puramente letterale verrebbe fuori una parola quasi priva di significato ,vuota. Ma il senso del silenzio non è solo uditivo.
***
Il senso più profondo del silenzio è legato alla spiritualità che emana, alle sensazioni e alle emozioni che ci fa vivere. E se lo andiamo a guardare da questo punto di vista, allora troveremo tanti tipi di silenzio. 
***
Troveremo il silenzio che ci fa battere il cuore a 1000 e quello che c'è lo spezza, il silenzio di uno sguardo,il silenzio di un dolore.Il silenzio di una lacrima, il silenzio di una frase mai detta.
***
Potrei stare qui ad elencarne centinaia e centinaia ,ma non lo farò.Mi limiterò semplicemente a dire quello che più mi colpisce direttamente ed è il silenzio dell'incomprensibile,il silenzio 
***
dell'inspiegabile,il silenzio dell'indefinibile.Cioè tutti quei silenzi che non troveranno mai una spiegazione nella nostra ragione e che ci accompagneranno per tutta la vita restando sempre...
 COME TALI "SILENZI"

L'AMORE UNIVERSALE . 
Amare significa saper accogliere e saper dare. E’ l’esatto opposto del possesso, perchè voler bene dell’altro ,
***
 significa desiderare il suo bene  anche quando non  coincide con il nostro, dove ogni  gesto  arriva dritta al cuore,gratificante  per il primo , confortante ,per il secondo .
 ***
Non  ci sono filtri, si tocca  le corde dell'anima e si  la percezione  di pienezza e commozione .La più grande felicità nella vita è la convinzione di essere amati per quello che siamo, o meglio, nonostante...
 QUELLO CHE SIAMO . 

10 commenti:

Paola ha detto...

Un bacio :-)))

Lina-solopoesie ha detto...

LONTANI ...PENSIERI.Tra l'erba verde sulla riva bagnata dei miei ricordi si sono liquefatti gli anni di una amata giovinezza . Gocce di solesi spandono dietro i miei occhi, ma nella brezza mattutina vola un'allusione che danza leggera oltre le mie strane emozioni. Dondolandomi nell'attesa di nuove speranze socchiuse nelmio silenzio do un nome alle perle della sofferenza, mentre tante gocce cadano dal cielo per bagnare e dissetare in abbondanza i fiori della mia vita.c'è ancora un fremito di vita nella mente. come la rondine che al ritorno non trova il nido, di sera mi dona un brulichio di luci e penombre .All'alba i miei pensieri si riempiranno di luce ,mentre con gli occhi spalancati cerco il.....cielo.Ci sarà una nuova l'alba per me e le stelle mi regaleranno un posto al sole, e così i miei sogni si sgattaioleranno via senza rimpianti per lasciare più spazio ad unaREALTA' PIU' ...CLEMENTE

Lina-solopoesie ha detto...

Che strano la vita..Un giorno mi sveglio e sento che qualcosa è cambiato .Mi prendo il caffè . Faccio la solita colazione . osservo tutto e tutti. C’è tutto quello che c’era ieri .Ma niente sembra diverso dal giorno prima . “ che cosa è successo? “Il sole, gli alberi , il mio letto , la mia casa , il mio cane, sono sempre uguali a come li ricordavo” c’è tutto quello che c’era ieri , non manca niente “Ma poi mi fermo e mi guardo nello specchio e mi chiedo “Chi è quella persona nello specchio? Non riesco a spiegarmi chi sia quel riflesso , ma so per certa che non è il mio .Eppure sembra che sia la sola ad accorgermene . Nessuno mi dice che sono cambiata . nessuno mi chiede dove sia finitala vera Lina. Nessuno si accorge che non sono più io. Ho provato ad essere "perfetta” ma la “ perfezione “ non ha provato ad essere me . Quindi sono arrivata ad una conclusione : Io sono “perfetta” e il mondo che è sbagliato .A volte cercare le risposte negli altri è come cercare il sole di notte . Ma è meglio che mi accontento di una brillante …STELLA.

Lina-solopoesie ha detto...

C'è chi il tempo lo affida al rumore meccanico di un orologio, c'è chi quel tempo lo vede sempre rinchiuso dietro una piccola parete di vetro o come come un fiume che trascina le sue acque fino al mare continuando a vivere in esso eternamente.A volte, sembra che non passi, è come una rondine che fa il nido sulla grondaia, esce ed entra, va e viene, ma sempre sotto i miei occhi.E quante cose accadono ,sempre quando non è il momento giusto, forse perché solo allora avevano la possibilità di dimostrare la loro importanza, e oggi tra l'erba verde sulla riva bagnata dei miei ricordi si sono liquefatti gli anni che nessuno riesce a fermare mai.

Lina-solopoesie ha detto...

La vita non la posso ingannare . Si dice che sia un'istinto naturale sbattere le ali per volare,a me basta solo il coraggio di alzarmi in volo, anche con le ali ancorate perchè se il vento mi portasse lontano forse non potrei più atterrare.Un tramonto c'è sempre , anche quando voglio ancora luce.La Vita è un lungo viale alberato con tante ombre , ma qualche piccolo raggio di sole ci sarà sempre... me.

Lina-solopoesie ha detto...

Vivere la vita è come scrivere un libro bello o brutto che sia . Nella pagina delle cose certe che volevo io dalla vita ci sono scritte poche righe, fra l'altro qualcuna anche a matita ,ma scritte con sicurezza e determinazione .Ho scritto prima il acconto, e poi il titolo.Penso che in ogni momento del mio oggi sto già scrivendo il mio passato.Quello che ricorderò quello che mi porterò per sempre, è qui e adesso. Faccio che sia pieno di sole,faccio che sia più bello che posso ,provo per quello che mi riesce ma provo . Il segreto della vita è tutto quì accettare ogni cosa come viene e capire il motivo della sua venuta.

Lina-solopoesie ha detto...

Ogni mattina il cielo si risveglia sbadigliando pigramente all'ultimo saluto della notte che dal suo buio fa nascerà la luce e dal dolore può far nascere un fiore , un tenero filo che con amore ci darà al nuovo giorno lo spettacolo dei suoi colore .E io sono una piccola ombra di ristoro in questo arido e immenso deserto mentre il mio corpo silenzioso attende nella pace della notte.

Lina-solopoesie ha detto...

Noi non saremo mai felici se viviamo una vita a rincorrere sempre qualcosa e una volta soddisfatti desideriamo subito qualcos'altra. A volte basta guardarsi intorno per capire che siamo già fortunati per quello che abbiamo, e non c'è ne rendiamo conto .Credo che fondamentalmente l'uomo è infelice perchè non riesce a capire e soprattutto ad accettare i propri limiti, e assaporare i veri valori della vita.Disse Schopenauer "la felicita è un pendolo tra noia e dolore"In questa vita siamo tutti come palloncini, solo che alcuni hanno chi gli tiene il loro filo per non farlo volare via.Può capitare che, per delle insicurezze o degli errori,quel filo scappi di mano a loro , ma subito lo riprendono e, avendo provato la paura di perderlo, da quel momento non se lo fanno più scappare.Il mio filo invece è libero, vola nel vento, senza una mano che lo tenga. Magari qualcuno prova a prenderlo, ma non ci riesce, gli scappa di mano e io vado sempre più su e mi allontano felice.

Lina-solopoesie ha detto...

LA STAZIONE DELLA VITA
La vita e come prendere un treno . Io vado alla stazione è cerco un binario da percorrere . Le stazioni su quel binario sono le tappe della vita stessa.Io posso scegliere di restare sempre alla prima stazione perché mi soddisfa, senza rischiare di andare in quella successiva che potrebbe essere peggiore e non migliore. Ma se devo restare una vita intera nella stessa stazione perché mi soddisfa questo sarebbe vivere? Io credo di no!Credo che vivere sia percorrere questo binario fino a che avrò di percorrerlo, sapendo che non si arriverà mai alla fine ma solo alla stazione successiva.Non è così un giorno uguale all'altro? o non vi sarà mai un un giorno che io non possa regalarmi un sorriso vero .Quel tratto di binario tra una stazione all'altra rappresenta la mia volontà di cambiare in meglio, anche se so che non sempre ci riuscirò e così mi sposto da una bella stazione, a una stazioncina di periferia malconcia.Percorrendo il binario mi prendo un rischio; ma è percorrendo quel il binario che io vivo davvero.

Lina-solopoesie ha detto...

Sarebbe bello ritornare bambini e ritrovare quella felicità che abbiamo perso, ritrovare quel sorriso che non abbiamo più.l'età i sentimenti non hanno età, non hanno sesso, ma soprattutto voglia di felicità.Ogni giornata la vita ci offre almeno un'opportunità per essere felici e se ci svegliamo di buonumore non facciamocela sfuggire .Sorridiamo sempre. Magari nessuno crederà che noi siamo felici , ma capiranno che noi siamo forti .Scrisse un saggio :La felicità provoca invidia, se ce l'hai non renderla nota.