domenica 25 giugno 2017

DARE UN SENSO ALLA VITA

DARE UN SENSO ALLA  VITA .
La vita non è sempre tutta liscia e bella , ha le sue screpolature. Così come in un volto , ci sono le tracce dell'età. Nessuno le vorrebbe , ma al di sotto di ogni segno, vive un frammento della nostra storia.
***
Sarebbe davvero bello vivere solo le cose che ci fanno felici . Ma la vita è ineccepibilmente il contrario, ne scopriamo il senso solo quando ci mette alla prova e comprendiamo che potremmo perdere tutto in un colpo .
***
Ma c'è sempre un fascio luminoso di sole, rivolto ad ognuno di noi. Un raggio di sole di cui nessun altro può impadronirsi . Apriamo le braccia al cielo ed accogliamo la bellezza della vita.Se nella nostra vita qualcosa non ci piace, cambiamola .
***
Se non possiamo cambiarla, cambiamo il nostro atteggiamento...
NON LAMENTIAMOCI . 
Lina Viglione .
SCEGLIAMO NOI L'ATTIMO .
Sogniamo ciò che ci va. Andiamo dove vogliamo. Siamo ciò che vogliamo essere, perché abbiamo solo una vita e una possibilità di fare le cose che vogliamo fare.
***
Tutti i giorni, con il sole Dio ci dona un momento in cui è pensabile cambiare ciò che ci trasforma infelici. L’attimo magico, quel istante in cui un “sì” o un “no” può modificare tutta la nostra esistenza.
***
Tutti i giorni simuliamo di non percepire questo momento, ci ripetiamo che non esiste, che l’oggi è uguale a ieri e preciso a domani. Ma chi presta interesse al proprio giorno, scopre l’attimo magico...
***
un istante che può offuscarsi nel momento in cui, la mattina, inseriamo la chiave nel buco della serratura , nell’ istante di assenza di rumori subito dopo aver consumato la cena , nelle mille e una cosa che ci reputiamo uguali.
***
Quest'attimo esiste: un lampo in cui tutta la forza delle stelle ci permette e ci consente di fare miracoli. Scrive un saggio: Vivere è sperimentare – non restare immobili a meditare...
SUL SENSO DELLA VITA .
 Lina Viglione .
GUARDARE IL ALTO . 
Io Lina : Non ho una tariffa di merito, ma credo di valere tanto come donna. Non mi metto in liquidazione ne mi dono in omaggio , scelgo io a chi dare il mio tempo libero, e non spreco neppure una parola per chi a mio avviso vive solo ed unicamente di se stesso. 
***
Amo partecipare , gareggiare ,conversare e in caso anche rischiare, ma non mi piace lottare contro i mulini a vento!Sono qui in vita per conoscere contenere,assimilare. Sono ancora un inesperta della vita o, se volete un un po scettica , ma sono come la formichina .
***
Con piccoli passi, posso fare grandi cose. E dal niente che nasce sempre qualcosa di "incredibilmente " bello.Ogni giorno trovo in me un miglioramento , ma non di stature ma di benessere interiore,quella cosa che fa essere belli dentro ,e che migliora con la bontà d'animo .
***
La crescita è l'unica testimonianza di vita . Ogni giorno che passa e per me un progresso . Questa è la vita, un istruzione che mi insegna a vivere . 
***
Ho messo insieme ciò che ero con quello sono diventata , e fintanto che sarò costante nella mia ricerca personale del mio "Io" più profondo, continuerò a crescere. Non posso scegliere il giorno o l’ora in cui sarò in piena fioritura. Avverrà a tempo debito.
ED IO FELICE ...ASPETTO . 
Lina Viglione
 IL MIO CANTO D'AMORE .
Sono una persona amabile , ma ho anche tante carenze,e questo è anche il mio modo di essere, diversamente non sarei così serena. Sono amabile  non perchè credo di avere delle facoltà illimitate, ma perché sono fragile e quando mi prende il panico mi battano i denti come una bambina .
***
 E per quanto cerco di farmi vedere diversa,sono facilmente rompibile , anche quando rido, quando canto, mi copro dietro uno stupido scudo di auto incoraggiamento .
***
Ma malgrado tutto credo di essere abbastanza normale, a volte ironica a volte disincantata, ma condiscendente e comprendente con tutti.
***
 Nella vita c'è un uscio , oltre la quale si ritorna bambini e come una bambina ho anch'io nonostante gli anni ho bisogno di coccole ,poter parlare senza paura di non essere compresa , parole che dovrei far tacere ma lasciare che le emozioni escano attraverso la bambina che vive ancora in me .
***
Mi piacerebbe trovare un senso per cose che non ne hanno. Sarebbe davvero piacevole provare emozioni per attimi che non esistono , e vivere quei brevi momenti come quando si osserva un bambino che felice mi sorride .
***
 Guardare quel raggio di sole quando mi accarezza e mi invita a sorridere e trovare la felicità in questi piccoli momenti .Una piccola gioia quotidiana che oramai non vediamo più ...
MA CI SARANNO SEMPRE .
 Lina Viglione

giovedì 22 giugno 2017

LA LAMPADINA INTERIORE

LA LAMPADINA INTERIORE 
Io non sono nata per essere sempre prima .Io non sono nata per vincere una coppa ogni domenica.Io non sono nata per essere sempre seconda. Io non sono nata per tirare pugni alle pareti quando sono sconfitta .
***
Io non sono nata per essere terza . Io sono nata per stringere la mano al primo e consolare il secondo.Sono come come un albero e in ogni suo inverno levita la primavera che reca nuove foglie e nuovo vigore che danno respiro alla Vita:si chiamano Ispirazione e passione.
***
La prima mi innalza ad un cielo diverso,la seconda mi permette di volare Libera in esso.Io con caparbia continuo ogni tanto a cambiare le mie lampadine interiori e così che riesco ...
 A VEDERE SEMPRE LA LUCE.
 Lina Viglione 
LA VITA E UN'ILLUSIONE 
Il mondo è il mio quaderno degli esercizi, le pagine sulle quali eseguo le somme.Non è realtà,sebbene io possa esprimere la realtà in esso qualora lo desidero.
***
Sono inoltre libera di scrivere assurdità, o menzogne, o di strappare la pagine e se la vita è un'illusione, tanto vale illudermi bene . Talvolta anche un piccolo pezzo di legno può darmi felicità . Resisto alla vita, l'orizzonte che cerco apparirà al mio guardare solo quando ...
IL MIO OCCHIO SARA' COMPLETO .
Lina Viglione - 
COME RESTARE GIOVANI . 
Ci credevamo dei dei? Molto di più. Avevamo venti anni.Essere giovani vuol dire tenere aperto l’oblò della speranza, anche quando il mare è cattivo e il cielo si è stancato di essere azzurro...
***
D'altronde come dice un saggio: Non si può restare giovani se camminiamo con le nostre aspettative ed essere vecchi se ci fermiamo con il nostro sconforto.Invecchiare non sarà niente se nel..

 FRATTEMPO SAREMO RIMASTI GIOVANI .
Lina  Viglione 

lunedì 19 giugno 2017

UNA LEZIONE DI VITA

UNA LEZIONE DI VITA . 
Nella vita si deve sempre combattere , anche quando pensiamo di essere sconfitti in partenza.
Incominciamo anche a capire che i dolori le delusioni non sono fatti per renderci scontenti- infelici, da toglierci valore e dignità... ma per maturarci. 
***
Quando nel nostro cuore c'è fede e amore, nulla deve farci paura, perché abbiamo tutto ciò che ci serve per superare ogni male.
Non importa quante volte cadiamo dopo una sconfitta , quello che conta è la velocità con cui ci rimettiamo ogni volta in piedi. Chi si vergogna di amare è come permettere agli altri di dire che noi non meritiamo di vivere.
***
Ogni lezione di vita produrrà i suoi frutti.Ma se saremo pazienti, potremmo coglierli tutti! Non guardiamo negli occhi di chi finge di sorriderci .Ma guardiamo nel cuore di chi ci sparge fiumi di emozioni e tanti petali d'amore.
Dice un saggio:La saggezza non è un regalo e nemmeno un dono; non è un arrivo... è solo la semplice conquista di una libertà che condividi senza imporla, ma che vibra attraverso te stesso.
***
Ricordiamoci che nessuno può farci stare bene se il bene non è già in noi,e quando meno c'è l'aspettiamo che troviamo qualcosa di bello. Ma a volte noi umani siamo talmente affamati d’amore che divoriamo quello che crediamo tale senza neppure sentire il sapore ...
 L'AMORE ...E' VITA . 
Lina Viglione 

LA PORTA DELLA FELICITA'

LA PORTA DELLA FELICITA'
Un giorno andai in cerca della felicità .Salendo le scale mi ritrovai a fare l'ultimo scalino e mi trovai davanti a una porta con scritto "la casa della felicità" Ci ero quasi arrivata , stavo per aprire la porta ma feci una discesa alquanto triste e dolorosa e mi ritrovai di nuovo al primo scalino .
***
Quello scalino era per me l' apice della gloria, della felicità e massima gioia.Ma non ritrovai l'equilibrio giusto per riprovarci , anche perchè era irraggiungibile, dove nessuno essere umano ci era mai arrivato e mai a un simile livello di completa felicità, sapendo che ormai le gioie sono solo quelle materiali e in realtà non sono fondamentali per il nostro vivere.
***
Da allora stetti sempre attenta a quelle porte con la scritta:"Porta Della Felicita .Ma alla fine provai a scrivere una bella lettera e la indirizzata proprio a lei,alla "signora fortuna" ma mi tornò indietro con la dicitura "Il destinatario è sconosciuto"
***
Ora non sono ne triste ne felice , diciamo che sono serena e tranquilla,Ho smesso di vivere l'ansia del dover per forza essere felice, perchè lei è come la selvaggina, mirandola troppo da lontano, si rischia di non coglierla mai. 
***
Se mi capiterà di essere felice anche se per un giorno mi andrà bene lo stesso ,se no... pazienza! La felicità ora lo sa che la cerco e se vuole...
 SA DOVE TROVARMI . 
.Lina Viglione 

sabato 17 giugno 2017

IL DIRITTO DI STUDIARE

SOGNI RUBATI  . 
Da bambina, il mio più grande sogno era quello di saper leggere e scrivere perché volevo fare la maestra oppure diventare una scrittrice. Studiare mi piaceva molto, ma non avevo avuto l'audacia di lottare per rivendicare il mio diritto di andare a scuola. Iniziai a mettere nero su bianco solo in tarda età.
***
I miei scritti! Quante difficoltà ho incontrato nel realizzarli. Non crediate che sia stato facile. Li scrivevo e poi li cancellavo perché nel rileggerli mi apparivano come abbozzi confusi e indecifrabili. Ognuno di essi è un ricordo di quanta fatica mi sia costato imparare.
***
Sembrava quasi che la fatalità costringesse la mia mente a esprimere i suoi giudizi e le sue affermazioni.Scrivevo come se la penna pesasse quanto una perforatrice elettrica, "vibrante" per l'incertezza e il tremito delle mie mani. Infine, quel poco che so l'ho appreso da sola, da autodidatta.
***
Per questo non ho potuto assimilare bene né la coniugazione dei verbi, né la sintassi e l’ortografia. Quanto alla punteggiatura, ancora adesso non capisco dove vanno posti i punti, le virgole e gli altri segni per rendere migliori i pensieri che tento di esprimere  .
***
Non conosco né storia né geografia. Di matematica non ne parliamo proprio! Eppure ho dovuto leggere e studiare nel grande libro della vita e assimilare  tutto a mie spese.
In questo libro le virgole e i punti non erano quei bei simboli tracciati dalla penna come espressioni di bella scrittura, ma piuttosto competizioni  quotidiane!
***
Ho camminato tra le pagine di quel grande libro raccogliendo il male, ma da questo ho capito  cos’era il bene. Con insolenza  ho rubato a questa vita un po’ di  riconoscimento  per me stessa.
Oggi so che nella grande enciclopedia della vita è scalfita anche la mia storia, una storia compilata  giorno per giorno e, visto che la matematica non è il mio forte, non saprei proprio  con la fantasia  quanti siano i giorni di questa lotta vissuta.
***
È vero che con un po’ d'impegno avrei appreso tutte le basi  che i libri di scuola possono dare. Ma a cosa mi sarebbero servite se la vita aveva per me prospetti  diversi?
Questi piani  ho cercato di realizzarli nei migliori dei modi. Se poi c'è stata un cambiamento  di direzione  un po’ sballata, non ha nessuna importanza : tanto solo io...
CONOSCO ME STESSA.
Lina Viglione 
 VOLEVO ANDARE A SCUOLA 
E' vero che io non ho avuto la possibilità di andare a scuola, ma come dice un saggio:L’esperienza dimostra che i più istruiti sono gli autodidatti o le persone che “si fanno da sé”.
Ci vuole molto più di una laurea per ritenersi istruiti. Può considerarsi tale chi ha appreso a ottenere ciò che vuole nella vita senza ledere i diritti altrui.
***
 L’istruzione non è costituita dalle nozioni spicciole, ma dalle conoscenze pratiche applicate durevolmente. Si remunerano le persone non per quanto sanno, ma per ciò che fanno...
 CON QUELLO CHE SANNO .
 Lina Viglione. 


mercoledì 14 giugno 2017

ATTIMI DI FELICITA'

CERCARE GLI ATTIMI .
Cogliamo ogni attimo che la vita ci regala . La vita non è una corsa, ma una camminata tranquilla per notare ciò che la vita vuole regalarci , sia nel bene che nel male. Abbattiamo ogni ostacolo , anche quelli mentali, e andiamo sempre avanti.
***
Be! possiamo anche guardarci indietro, ma mai con rimpianto e ne con rassegnazione. Impariamo a vivere il presente e immaginiamoci il futuro radioso, è la speranza ci guiderà, 
***
intanto cerchiamo gli attimi che pensiamo che siano i migliori per noi , non importa se poi si rivelano insufficienti , ma possiamo sempre dire " forse"la vita cambierà. Anche se la.... 
 SICUREZZA NON E MAI ESISTITA .
 Lina Viglione .

giovedì 8 giugno 2017

IL RIFUGIO DELL'ANIMA

IL RIFUGIO DELL'ANIMA
La solitudine è l'isolamento, ma anche il rifugio dell'anima. Non è sempre una cosa negativa, in specificato momento dove noi abbiamo bisogno, di stare un po' con noi stessi , per conoscere meglio noi stessi .
***
 Per meditare, crescere ,invece in altri momenti è la pesantezza più grande che c'è, rimanere da soli con i propri pensieri. Secondo me comunque la solitudine è indispensabile . Dentro di noi nel più profondo della nostra anima rimaniamo per sempre soli perché non c'è nessuno che ci potrà capire a 100% .
***
 Però non si può reggere per sempre. L'uomo è un essere sociale .Godiamoci la solitudine quando possiamo, e cerchiamo di coglierne i molti e positivi , e i suoi frutti, perché essere con noi stessi è spesso essere in ...
IN BUONA COMPAGNIA .
Lina Viglione .
LA SANA SOLITUDINE .
La solitudine è una medaglia a due facce; può emanare creatività se ricercata, e forte impiccio , se subìta. Per riuscire però ad stimare la solitudine, bisogna cercare di conoscere bene se stessi, e per conoscere se stessi si deve saper “parlare”  a se stessi.
***
Cosa non tanto facile ai nostri tempi , inondati da troppe esigenze. La solitudine regala tanti momenti magici, emana la nostra fantasia, per avere tutto a nostra disposizione.
***
E sono rogne , se per apprezzare la solitudine, aspettiamo che gli eventi della vita ci impongono a star soli. La solitudine talvolta è la sola arma contro il logoramento della vita moderna. Vista così: evviva i nostri momenti,,,
DI SOLITUDINE .
Lina Viglione .
LE QUIETE DELL'ANIMA. 
Nonostante siano in tanti  a pensare che "Nessuno è veramente solo" e che l'uomo sia un animale sociale fatto per vivere in collettività , tutti abbiamo bisogno di un pò di solitudine, e se viene  cercata e voluta può a volte assomigliare al paradiso.
***
Solo nell'isolamento si trovano certe risposte, nel silenzio della propria mente, vagliare  e ragionando. La solitudine ci aiuta a meditare e a capire cose che nessuno è in grado di  farci capire. 
***
La solitudine aiuta a comprendere  meglio noi stessi . Forse una vita intera passata in isolamento sarebbe troppo per chiunque, ma a piccole dosi scopro  che sia molto utile, e ci aiuta a ...
 MIGLIORARE NOI STESSI .

 Lina Viglione .

mercoledì 7 giugno 2017

UNA SCIA DI RICORDI

LA SCIA DEI RICORDI .
Quello che sono oggi viene da ciò che ero ieri,ovvero:la conoscenza del mio passato . Ogni attimo che raccolgo lo conservo nello zainetto dei miei ricordi. Lo porto sempre sulle mie spalle, è invisibile ma non potrei farne a meno, mi seguono ovunque io vada .
***
Ci sono tante tasche e all'interno ci sono tutti i miei ricordi, che vivono li nel posto in cui li ho lasciati . Quando mi fermo a riposare posso aprire le tasche ed accarezzare i miei ricordi .
Ci sono tante tasche , anche quelle con ricordi intensi , che non vorrei mai aprire ; attimi che che non vorrei mai aver vissuto ma sono sempre lì, dentro lo zainetto.
***
Ci sono anche quelli che gravano come macigni ,insostenibili da portare sulle spalle .Sono li a memoria di qualcosa che mi è capitato e potrebbero casualmente uscire da soli. 
Ci sono altre tasche , con ricordi superficiali, senza comprendere se vi sono ricordi che ancora possiedo o li ho persi per sempre . 
***
Oggi con un pizzico di malinconia cerco di immaginare da lontano la scia dei ricordi precipitare a valle e perdersi in un bagliore di pura e ordinaria follia .Ma i ricordi fanno parte della nostra vita e solamente Dio ha diritto di dimenticare.
***
 Noi umani abbiamo il dovere di ricordare.
Ma la vita ci insegna che non bisogna vivere solo di ricordi. I ricordi sono l'insieme di tutta la vita ormai passata.Ieri è la storia, domani è un mistero e oggi è un dono chiamato presente .Mi sono imposto un punto di arrivo, un traguardo, vado avanti   ... 
SENZA VOLTARMI INDIETRO .
TORNARE BAMBINA . 
Vorrei tornare bambina,una bambina spensierata alla ricerca di sogni e fare tutto ciò che non ho mai fatto, e rifugiarmi in quel mondo ormai perduto della mia infanzia .Riposa sogno mio, fammi sognare ancora. Non lasciarmi andare in quello oceano d'incertezze , fa che il vento spazzi via le nuvole che a volte oscurano il mio cuore .
***
Riposa cuore mio, fa risorgere per me il sole, perchè tutto può avverarsi quando s'innalza quel potere che mi consente di essere nuovamente bambina, essere sempre felice, senza problemi , senza pensieri .Fammi sognare , poi che tutte le cose che ho dimenticato, chiedono aiuto nei miei sogni.
Voglio disegnare un paesaggio e guardandolo voglio assomigliarci.
Io Lina ingorda di sogni, fisso speranzosa le nuvole e rinchiudo nell'anima...
LA LUCE CHE VORREI ESSERE .


lunedì 5 giugno 2017

LA VITA E' AMORE

IL PROFUMO DELLA VITA .
La vita è qualche cosa che va vissuto nel migliore dei modi, in andata fino alla fine, anche perchè nessuno di noi sa quanto ne potrà  fare uso , viviamo questa vita senza ne rammarico ne rimorsi, facendo di tutto per essere felici. 
***
Se scrutiamo la vita con occhi curiosi, se osserviamo tutto quello  che ci circonda con lo spirito di un scopritore , allora potremmo intuire che è un beneficio esserci in questa vita o, quanto meno sentire il profumo delle cose e della natura, il fascino delle persone, la tenerezza di un bimbo , la dolce percezione di una carezza e l' infinita tristezza che ci suscita una lacrima di qualcuno che è sofferente , e ci viene voglia di asciugarla quella lacrima. 
***
Questo è il vero significato della vita . Amare ed essere riamati, restituire il bene ricevuto e realizzare il nostro valore, le nostre capacità , per essere in armonia con noi stessi e col mondo . 
***
Scrive un saggio :Miriamo sempre alla completa armonia di pensieri, parole e propositi. Miriamo sempre alla purificazione dei tuoi pensieri e tutto andrà bene.
Anche se sono spesso nelle profondità della miseria, c’è ancora calma, pura armonia...
E LA MUSICA DENTRO DI NOI . 
Lina Viglione .
LA VITA E' AMORE .
La vita è tutto quello che abbiamo e che ci spetta di diretto . Quella vissuta, quella che ci rammentiamo , quella che stiamo tirando avanti vivendo secondo dopo secondo, e quella che deve ancora venire , ma non è eterna e spesso non ci ricordiamo, ed invece di vivere si resta solo in vita .
***
La vita è come quelle zone montuose , piena di sali è scendi,dove a volte ridiamo a crepapelle , a volte pianucoliamo in una sfilata di emozioni sempre nuove e non abbiamo la cognizione di cosa ci aspetta dietro quel rettilineo .
***
 E' un viottolo tortuoso faticoso , ma è altrettanto bello , e noi dobbiamo viverla il meglio plausibile , e la vita stessa che ci dimostra che non si deve mollare mai,  pur essendo a volte difficile la normalità . 
Ma malgrado tutto non rinunciamo mai a questa stupenda opportunita' che si chiama Vita, anche se ci troviamo ad un bivio, impauriti , confusi, senza una meta. 
***
Le scelte che produciamo in questi momenti possono contrassegnare il resto della nostra vita. É certo che quando si è di fronte all’incognito , la maggior parte di noi preferisce fare marcia indietro .
***
Ma causalmente , le persone ci fanno pressatura per qualcosa di meglio, ma si deve continuare il percorso da soli,perché solo quando ci mettiamo alla prova che scopriamo chi siamo effettivamente , o chi vogliamo essere. 
***
La persona che desideriamo essere, esiste, ma è in ogni modo una grande avola su cui siamo svincolati nel dipingere quello che vogliamo...
ECCO COSE' LA VITA. 
Lina Viglione . 


giovedì 1 giugno 2017

LE REGOLE DELLA VITA

LE REGOLE DELLA VITA .
Le uniche regole che si devono rispettare nella vita sono quelle di una civile convivenza - le altre le faccio io - e sono le mie Regole: e chi entra nella mia vita devono essere pronti a rispettarle.
***
La mia grandezza non la misuro dalla capacità di difendere le mie idee, ma da quella di vincere le mie certezze.La paura semmai non fa altro che rispondere al mio bisogno di insicurezza.
***
 Ma non dovrò temere tutto ciò perché questo fa parte mia vita, e le persone che mi conoscono lo sanno: “non esistono insuccessi ma solo esperienze” Porterò sempre a compimento quello che comincio ,e andrò fino in fondo , senza arrendermi .
***
Magari dovrò solo saper aspettare e lottare per le cose a cui tengo - i miei valori - i miei principi , e anche se mi chiameranno folle io non smetterò di crederci!
***
Le sconfitte mi serviranno solo per migliorare le mie vittorie .Certo non posso sempre vincere , ma da ogni sconfitta posso imparare qualcosa...
 PER VINCERE DOMANI .
Lina.Viglione 
IL MIO SORRISO 
Non toglietemi il sorriso vi prego! perchè sono felice e  voglio sentirmi sempre in Paradiso con l' animo in allegria.  Lasciatelo libero per la sua via!Non oscurate il mio animo , lasciatelo vivere a onore del vero!Voglio volare nella mia fantasia e  con la mente in allegria voglio andare via!
***
C'è tanta pace nel mio cuore,per che togliermi il dolce sapore del sorriso dell'allegria .A chi può danneggiare se rido e  scherzo . La vita è già tanto spinosa, ed io voglio sentirmi bella come una rosa, col mio essere allegra e non danneggiare a chi dice di amarmi e sanno parlare.
***
Amo tutti con sincera umanità,e voglio solo vivere una vita tranquilla e felice . forse un giorno sarò chiamata in Paradiso. E li si che non darà ...
 FASTIDIO IL MIO SORRISO . 
Lina Viglione .
 NESSUN MATRIMONIO E' PERFETTO . . 
L'amore per sempre non facile per per tutti, bisogna bisogna saperselo mantenere, (con questi signor uomini ) alcuni fanno l'errore di coccolarsi come avessero conquistato la cima di una montagna e da li si potesse solo approdare ... 
***
Non è così, l'amore non ha un limite o un confine fra terra e mare da valicare ma una predisposizione da mantenere, non è un numero da sopraggiungere , o un recipiente da riempire, è un numero incomputabile ed infinito, è un pianeta  in espansione e come tale non può essere montato , e messo in una bottiglia . 
***
Cosa tiene insieme il matrimonio ? Principalmente il Perdono, poi l'intelligenza .Indubbiamente bisogna essere leali uno con l altra, cercare in qualche modo gli incentivi anche se poi si rivelano a volte sbagliati , far di tutto per andare d'accordo ma la vera ricetta dell amore eterno...
E'LA SOPPORTAZIONE .
Lina Viglione 
COME FAR DURARE UN MATRIMONIO .
Secondo me ogni coppia ha i suoi segreti per mantenere una buona stabilità .Ma non deve mai mancare la voglia di stare sempre insieme, ricordando che si sta con quel compagno/a ,perchè la si ama, non perche si è sposati.
***
Essere consci di scegliersi tutti i giorni. Scegliere è l'atto evidente più libero che una persona possa fare. Perchè il trasporto, il dialogo la fiducia etc. etc.
***
 Sono sentimenti e come tali percorrono fasi alterne, in base a come ci sentiamo, al periodo che sperimentiamo ci saranno sempre, ma a volte si manifestano senza entusiasmi .
***
Vagliare ogni giorno, con i pro e con i contro, secondo me è una parte di un segreto che nessuno conosce del tutto ma che ci aiuta a sentirti liberi e garante di un rapporto che nasce da una scelta, e perciò è una cosa tutta nostra. Beh è una bella sfida...ma se ci si riesce siamo proprio dei grandi!
BUONA VITA A TUTTI .
 Lina Viglione .
UNA VITA DA SCOPRIRE 
 La vita  resta  sempre  una fantastica storia da raccontare , dove ciascuno scrive la sua parte, si inizia dalla  nascita e finisce  con la morte. 
***
Nessuno  viene messo  da parte. Tutti  finiremo col lasciare un segno incancellabile nella vita di qualcuno, alcuni lo lasciano nel cuore di tutta l’umanità per il loro apporto  nella storia. Il segno che lasciamo non sempre è positivo ma lo lasciamo indipendentemente dalla nostra volontà.
***
 Non si sceglie di nascere né quando, e eccezionalmente  scegliamo come e quando lasciare questo mondo . Non scegliamo  chi amare e da chi farci  amare ma per tutto il resto abbiamo libero arbitrio, così dicono, e credo che in fondo sia proprio così. 
***
Scrisse Schopenhauer, che il destino manipola  le carte e noi le giochiamo. Ma si scordò  però la cosa più vitale,le carte vengono manipolate in modo strano e non sempre in modo equo per tutti, così il libero arbitrio e le eventualità  di scelta si limitano. 
***
Se diciamo alle persone che non hanno avuto nulla dalla vita, che la vita è bella e fin troppo facile e fuori luogo, e  dire che va  vissuta a tutti i costi,  è troppo facile e vacuo,e quindi ognuno deve  fare della propria vita ciò che ritiene più giusto. 
***
No! La vita non è affatto bella per tutti, per tanti  è solo un  grande dramma , ma  una cosa valga per tutti: la vita è una sola e di certo  il fascino che l’avvolgono meritano di essere identificati  e capiti,  e questa è l'unica possibilità  che abbiamo per farlo.
***
 Se poi non arriviamo a capire il passato, capire il presente sarà infattibile, e  andarcene senza capire nulla è un vero  peccato. 
***
Se la vita fosse davvero bella e basta, molti non prediligerebbero la morte. No! la vita  è dura,  e spesso poco generosa con molti e forse troppo con altri, ma non possiamo fare niente a se di mezzo c’e la signora  fortuna, ma  possiamo sempre sperare. 
***
Non pensiamo  che dobbiamo lottare e vivere a ogni costo, non  sono così malvagia  ma tentare potrebbe valere la pena. La vita è fatta di tanti  misteri, miliardi di eventualità  e scelte, cose da scoprire e vedere. Io auguro a tutti la facoltà di pensare e di trovare la ...
 LA PROPRIA RAGIONE DI VITA .
 Lina Viglione .
 LA  VITA E' MERAVIGLIOSA . 
La vita ci da sempre una ragione  per vivere . Non aspettiamo  che il destino decida per noi, costruiamolo noi .
Fai le nostre scelte senza paura di fare errori , la vita è fatta di errori , non lasciamo  che siano gli altri a decidere per noi , scegliamo e basta, ne va della nostra  vita. 
***
Non perdiamo alcun interesse per la vita, c’e sempre una porta nuova che si apre per noi . 
Siamo  più interessati che possiamo  a tutte le cose… non stanchiamoci  mai della vita, non finiremo  mai di imparare. 
***
Non rinunciamo  mai a niente , non arrendiamoci  perché  basta un solo successo per  cancellare molti fallimenti. Studiamo il volto della natura e non ci  annoierai mai.
Nella vita non lasciamo mai il  posto ai nostri rimpianti e ai pensieri negativi,ma troviamo  momenti positivi che  l’hanno reso degna di essere vissuta.
***
 La vita va vissuta nel modo più totale  cogliendo i momenti migliori…senza amarla ne odiarla la vita ma unicamente  vivendola nel migliore dei modi.

La vita è un dono  davvero immenso,di chi sia questo dono e per quale motivo siamo su questa terra , non ha nessuna importanza. Per ogni istante che ci  viene  concesso viviamolo e  basta! 
***
Non passiamo  tutta la vita a inseguire  o rimpiangere qualcosa che non avremo  mai, o che oramai non esiste più. La vita è ora in questo momento, anche se  priva di ogni  certezze. La vita è solo un attimo e per questo va vissuta, non restiamo  a guardare, viviamola e forse alla fine possiamo anche dire ;che fantastica...
 STORIA E' QUESTA VITA .
 Lina Viglione . 

mercoledì 31 maggio 2017

L'OTTIMISTA E IL PESSIMISTA

L'OTTIMISTA E IL PESSIMISTA.
La persona ottimista diciamo che  non è uno credulone  che pensa che a lui non può accadere mai nulla, lui vive senza paura, guarda  con serenità i fatti, e  riesce ad evitare di più i fatti negativi, e sa  che sta bene quando è felice, e cerca di trasmettere  positività anche in chi gli sta attorno . 
***
Alla fine  ne deduce che è un bene essere ottimista. Nei casi opportuni non sa  mai come ci  andranno le cose, nessuno ha la sfera di vetro , per tanto l'ottimista  cerca sempre di vedere le cose col bicchiere mezzo pieno, lo aiuta  a combattere  meglio le cose e a tirarsi su  esperienze positive. E quando realizza  che ha  sbagliato può  sempre dire "va bene , me ne farò  una ragione"
 ***
 Il pessimista  vede tutto in negativo e quindi si ripara da  ogni  delusione , vede sempre il bicchiere mezzo vuoto  perchè se lo aspetta sempre  pieno . E piano piano rotola sempre sempre di più verso il pessimismo più  inarrestabile  ,presenta sempre a sua discolpa  una serie di " Avevo ragione io " 
***
 Finisce col farsi scudo intorno a se e a non fidarsi più di niente e nessuno,con l'unica attenuativo, che i fatti spesso gli  daranno ragione.  Io Lina .Solo una persona estremamente  positiva ,questo non vuol dire che sia un audioleso  e non ho anch'io  i miei  momenti no, ma a differenza  dei pessimisti mi rialzo  subito e vado  avanti fiduciosa , e comprendo le persone, le situazioni, gli  eventi, li  accetto  per come sono e cerco di evolverli . 
***
 Non sono ancora una persona saggia , ma attraverso la mia positività riesco  ad attirare a me come una calamità - tutto ciò di cui ho  bisogno, senza lamentarmi  per ciò che non ha .Piango anch'io  all'occorrenza, ma senza mai  arrendermi , tantè che rido senza impazzire. 
***
Quando arriva un dolore  inizio  a capire che il dolore non è  fatto  per rendermi  infelice e togliermi i miei valori e la mia dignità, ma per maturarmi . 
Questa è la saggezza,  difficile da raggiungere, ma non impossibile. 
Aristotele, nella sua Etica Nicomachea precisò...
 IM MEDIO STAT VIRTUS .
 Lina Viglione. 
IL PESSIMISTA VIVE MALE .
Il pessimista non sa che e il suo è  un vizio pernicioso,pensa di essere ragionevolmente pessimista è che  la sua  sia solo una forma di autodifesa, non un difetto . 
Meno si aspetta meno soffre,e la delusione sarà molto inferiore . Se le cose andranno inaspettatamente bene e una  doppia gioia . 
***
 Uno per la delusione dell'aspettativa tradita e uno per l'avvenimento in se.Un modo di approcciare il reale differente. Crede che  sia crudele chiamarlo vizio, i  vizi sono altri pensa lui . E non tutti  riescono ad avere una visione positiva della vita come lui .
***
 Gli spiragli di luce possono essere passeggeri e illusori, e lui preferisce  essere cauto. Meno delusioni con meno aspettative.Dichiara apertamente di essere realistico,  e per le sue insicurezze vede sempre tutto nero . 
***
Aspetta che siano gli altri a fare le cose per lui,e non mette niente del suo ,e non si da mai una mossa, preferisce vivere al buio  e si rassegna -la rassegnazione è una brutta malattia . La vita è una  battaglia o la combatte  o sarà lei a combattere lui .Ottimismo e speranza...
 VANNO SEMPRE A BRACCETTO .
 Lina Viglione .
PERDONARE  E' UN ATTO D'AMORE .
Una delle cose più difficili della vita di ogni uomo è il saper perdonare veramente. Colui che non arriva a perdonare demolisce il ponte sul quale egli stesso deve percorrere ; perché ogni uomo ha  necessita di perdonare e  essere perdonato.
***
Moltissimi sono capaci, in specificati  momenti della vita, di grandi gesti di generosità : donano i propri averi , il loro tempo a chi ne ha bisogno, fondano  le confederazioni i volontariato e associazioni  umanitarismo  di tutti i tipi: adozioni, solidarietà ecc. Tutte cose veramente eccellenti.
***
Ma tuttavia pochi, però, sono capaci di perdonare. Quando riflettiamo in distanza  e con molta sincerità sul nostro modo di perdonare, valutiamo i limiti che possediamo. Lo verifichiamo anzi tutto  nei rapporti che abbiamo  con la famiglia , con gli amici, e  con tutti gli altri. 
***
Molti di coloro che patiscono  un torto da una persona cara  si sentono feriti perché lo reputano un vero tradimento che ha inquinato la fiducia e oltraggiato  la propria dignità. Nasce, allora, l'impulso  che molto spesso rimane incancellabile perché, come una cicatrice, faticosamente si dilegua dal loro animo. 
***
Nel film Shiendler's list è allegorico , a tale proposito, lo sprovveduto  suggerimento dato dallo stesso Shiendler al pubblico ufficiale del campo di accentramento , il quale si era poi convinto che il  perdonare  fosse una manifestazione di  potere superiore a quello di vita e di morte che egli addestrava  sui poveri internati. 
***
Se pigliassimo  coscienza delle nostre fragilità chiederemmo più spesso perdono agli altri. Quando sperimentiamo l'esigenza di sentirci perdonati, forse saremmo più disposti a perdonare gli altri di cuore e illimitatamente .
***
la nostra vita sarebbe differentemente : tante  guerre non avrebbero più senso, non ci sarebbero più certe forme distruttive di vendetta, le famiglie resterebbero  unite, la società diventerebbe più produttivo , una partecipazione più genuina abbatterebbe altri confini . 
Non per niente le ultime frasi  di Gesù prima di morire esprimono il perdono verso il ladro incallito  e verso coloro che lo stavano brutalizzando . 
***
Ciò vuol dire,  che il perdono vero, sincero è il gesto più giusto e divino che ognuno di noi possa compiere . Ma è giusto  solo  per chi vuole annalzarsi  verso la graduale  santificazione .
Sbagliare e umano....
 PERDONARE E' DIVINO .  
 Lina Viglione .

lunedì 29 maggio 2017

VIVA L'AMORE

VIVA L'AMORE .
L'amore vero esiste,è dentro di noi. Noi  siamo  nati per innamorarci non potremmo vivere senza l'amore .Ma  dipende da cosa si intente per amore vero, se sogniamo quello che  viene smerciato per amore vero nei film c'è lo possiamo  dimenticare ,nessun essere umano reale è così "potente " come viene raffigurato  per esigenze di copione.
*** 
Nella vita effettivo l'amore  durevole  esiste, richiede però che nella relazione con il proprio compagno/a ci si metta sempre un pò di se ogni giorno. L'amore è un  collocamento che va mantenuto nel tempo, non è una cosa stazionario , si evolve come si evolvono le persone che lo vivono con il passare del tempo e delle conoscenze  accumulate,sia come coppia che come persona. 
***
Ciò che  conta  di più per dare vita, durata e  solidità  è condividere e dialogare  sempre, portarsi rispetto , desiderarsi e cercare nei limiti del possibile di essere schietti  con se stessi e con l'altro. 
***
Se  ci smette di investire nel rapporto, si crede che dato che abbiamo conquistato  il nostro scopo di trovare la persona che fa per noi non si debba più  penare , anche l'amore prima o poi  si conclude , perchè presto o tardi ci si rende conto di essere divenire degli estranei l'uno all'altro senza nulla da dirsi, e non si ama un estraneo .
***
L' amore è come un orticello di vite, bisogna curarla sempre, poi nasce l'uva e da li poi la raccolta, se le cose sono andate bene, se il frutto e l'annata sono state favorevoli,poi possiamo...
 BRINDARE ALL'AMORE.
Lina Viglione . 
LA VITA E' AMORE 
 NON INVIDIARE 


sabato 27 maggio 2017

LA CATTIVERIA UMANA

PERCHE' L'UOMO E' CATTIVO .
Una persona che viene definito cattivo è perchè non ama nessuno. Lui soffre e fa soffrire. Non amando se stesso, non riesce a dimostrare amore per gli altri e non si sente benvoluto .
***
E' questo tentativo di fortificare  la sua natura  verso la ipersensibilità. Il motivo maggiore per cui sente l'impulso di causare agli altri le sue tribolazioni , e fa ingiustamente del male a se stesso e agli altri . Di ciò egli non è cosciente , logicamente .
***
 Il suo animo egoistico gli offre mille scuse, che però non è il motivo reale della sua condotta . Per tanto , anche se non è agevole , anche se va contro le spinte emozionali scandite dall' emotivo egoistico.
***
E' proprio per i cattivi che si dovrebbe avere una particolare comprensione,  perchè  sicuramente non stanno bene con se stessi e   si creano  mille problemi, e trovano difficile riportarsi in maniera giusta  con gli altri. Alla fine sono soltanto loro che devono imparare a convivere con la loro persona e  ad accettarsi.
***
Questa che non è giustifica la cattiveria, ma una coscienza sovra propria, e della concretezza umana,una luce d'Amore che sa esplorare le cose con gli eventi dell'occhio Divino che tutti abbiamo dentro.
 Scrive un saggio : Essere cattivi non sempre è una colpa. A volte è la vita che fa diventare così.Ma è una colpa fingersi buoni...
QUELLO SI  CHE  E' IMPERDONABILE.
 Lina Viglione 
LA CATTIVERIA  UMANA 
La cattiveria è sempre esistita e non cesserà mai di esistere, altrimenti poi non ci sarebbe la bontà, e le buone azioni  non si  distinguerebbero da quelle cattive . Sono le due facce della medaglia, l'esistenza  dell'una  hanno in sè  il "rovescio della medaglia"
Le persone sane, bilanciate e felici lasciano assopito  la seconda,  trascinando fuori solo la prima. 
***
Quelle infelici,inappagate  e di indole rabbiosa, invece, tirano fuori quella cattiva e  convogliano  verso gli altri. E' il nocciolo duro del nostro carattere ! quella più  cattiva e meno distinguibile si esprime in modi più affiliato , e con le buone maniere,  nel tempo in cui  è sotto gli occhi di tutti quella sgargiante che si esprime con ferocia .
***
 Alla fine finché ci sarà la mentalità predominante  dell'uomo sui propri simili vedremo sempre astio  e cattiveria.Perché nessuno al mondo....
 RIESCE A ESSERE COME DIO .
 Lina Viglione . 
BUONI E CATTIVI .
 A mio parere la cattiveria esiste .Tutti noi abbiamo  una parte buona ed una cattiva e si trova nel nostro inconscio .E' la nostra indole a sviluppare una piu'  dell'altra,perchè fa parte delle caratteristiche degli umani, chi è più cattivo e chi meno.
*** 
Credo  che tutti possono essere cattivi, in base alle situazioni in cui si trova, e comunque siamo tutti imperfetti, quindi è normale.Scrive un saggio :Niente e nessuno è perfetto. Ci vuole solo un buon occhio per trovare....
 LE IMPERFEZIONI  NASCOSTE . 
Lina Viglione.
NESSUNO E PERFETTO 
Prediligo pensare fino a dove può arrivare  la solidarietà delle persone,perchè solo pensando alla soavità , alla Sensibilità e all'amore verso il prossimo che si può cercare di creare qualcosa nello stesso modo buono,  reale  e Umano. 
***
La cattiveria è una componente  necessaria  della natura Umana, perchè  solo in cospetto  di essa si può  venerare  ed elogiare la benignità d'Animo di ogni Esseri Umani. 
***
Se non ci fosse la cattiveria non ci sarebbe la Bontà, e se non ci fossero esseri umani cattivi non proveremmo stima ed venerazione per ogni essere umano  buono ...
 DEGNI DI ESSERE DEFINITI UMANI .
 Lina Viglione .
VOLERSI BENE . 
volersi bene è un  tragitto  difficile, ma non impossibile,ma  se  vogliamo sentirci  bene  con noi stessi dobbiamo  imboccare  la strada  dell'amore . 
***
Iniziando a prendere coscienza del nostro corpo, gestire i pregi e i difetti. Imparando  ad accettare le nostre incompletezze  e a valorizzare i nostri  pregi.
***
Solo così ci sentiremo  bene  con il nostro corpo. Poi passiamo  all'aspetto caratteriale . Scriviamo su un diario  tutti i nostri  pregi e in un altro con i nostri  difetti.
***
 Dopo leggendo i nostri  difetti, scriviamo  come potremmo farlo per migliorarlo, e se siamo veramente disposti  a cambiare quel lato del nostro  carattere cancelliamo dal diario   i difetti  e scriviamolo  su quello dei pregi, sotto la sua nuova forma appresa .
***
 Indubbiamente  non tutti i difetti dipendono da noi  e non li possiamo  cambiare tutti, ma è necessario  accettare i nostri difetti che  non  possiamo cambiare. E non sentiamoci offesi se qualcuno li riconosce in noi .
***
 Non perdiamo la nostra autostima , ma pensiamo che noi siamo le  persone più  apprezzabili della  nostra vita,e che  è indispensabile  volerci  bene dato che passeremo  una vita insieme a noi stessi . E vedremo che tutto andrà come il ...
 NOSTRO CUORE DESIDERA .
 Lina Viglione 
 VIVA LA BONTA'