martedì 4 maggio 2010

LA SVEGLIA MAGICA


LA SVEGLIA MAGICA
Mi sono fatta un bel regalo .Ho comprato una sveglia magica a dir poco stupenda,mi regala ogni giorno gioie, sofferenze felicità. 
**
Ecco soprattutto la felicità , è capace di farmi saltare dal letto appena sveglia e dire: "ma come è bella la vita "La felicità è fatta di attimi, 
**
attimi che hanno il dolce sapore di gioia e serenità . La vita è un impegno straordinario! Di attimi è costruita la mia vita, in ogni attimo c'e un mio respiro, , sensazione, sogni ,visione , speranze e come tanti piccoli ponte da attraversare per arrivare poi ...
all'infinito.
LA GIOIA E I DOLORI
La vera vittoria non è nella vittoria stessa che si può raggiungere .Si è davvero vincitori quando umiltà si accettano dalla vita le cose belle come le cose brutte.
****

La gioia e il dolore, le lacrime e i sorrisi.E mentre continuiamo a camminare su questa strada che può franare, cadere, ma rialzarsi in volo e camminare sotto la pioggia dirompente e vedere che comunque il nostro raggio di sole è lì che ci segue e se riusciamo doniamolo anche agli altri .
****
Ascoltare o tacere perchè siamo gioiosi di entrare nell'intimo dell'altro.Tutto questo, giorno dopo giorno, porta alla consapevolezza di una serenità interiore e di un amore senza confini, senza barriere, senza impedimenti,
****
Perchè l'amore e la felicità sussistono laddove vive la libertà di gesti senza pre-concetti, senza giudizi gratuiti.
A VOI FIGLI .
Cari figli quando a ogni alba vedete nascere il sole pensate a noi mamme che vi abbiamo donato la luce . E se guardate un fiore e ai suoi petali pensate al profumo di vita che vi abbiamo donato .
****
Quando guardate la luna piena pensate le dolci carezze che vi abbiamo dato quando vi cantavamo la ninna nanna .Ma qualsiasi cosa guardate, il sorriso di un vecchietto o ****
di un bambino, una rondine il volo , un arcobaleno sorridete al mondo perchè quello che vedete lo dovete a noi che vi abbiamo donato la vita con amore e offriteci tutto 
****
ciò che vedete di bello dalla vita e che possiate offrirci quello noi vi abbiamo dato e che il sole non possa  tramontare mai nei vostri occhi per vedere negli altri la nostra immagine ...D'amore . 
Lina.Viglione.
 L'ALBERO DELLA VITA
Viviamo in foreste e viviamo soli.Gli alberi crescono vicini e si sfiorano con i rami.Condividono  la stessa terra e lo stesso cielo, lo stesso vento e lo stesso sole .Eppure per ognuno  ogni cosa e diversa.
 ***
Ognuno affonda le proprie radici come meglio può, come meglio sa fare.Le radici sono una sicurezza, così come il tendere i rami al cielo.Quello cielo che e sempre lì,come una sicurezza . 
*****
E una ruota che gira, una stagione dietro l'altra . Come un albero so di avere buone radici e un cielo grande sopra di me .Fin quando Dio vorrà starò quì,un anno due e altri ancora a prendere pioggia e sole, cieli grigi e cieli blù.In tutto ciò che ci circonda c'è un pò di noi .
****
Possiamo  andare ovunque nel mondo, ma senza radici, affondiamo .Scrive un saggio: “Quando prendiamo molto sul serio il mondo, non possiamo  sapere cosa sia la felicità. 
*****
La felicità accade unicamente quando abbiamo  messo radici in una visione del mondo secondo la quale tutto non è altro che un gioco. Per questo  quanto un albero possa diventare alto, le sue foglie, cadendo, ritorneranno ...
sempre alle radici.“
Lina Viglione 

LA LUCE DELLA VITA 
C'è chi arriva  vedere luce in una camera cupa , e chi vede  grigio  anche in una giornata di sole, perché la vera luce sta  nella propria  coscienza .
***
Se riusciamo a vedere i colori della vita, la vita stessa sarà colorata. Se riusciamo  a comprendere  il valore di un sorriso, un sorriso ne avrà molto per noi.
***
 Se riusciamo  a  concepire l'importanza  nella sfera affettiva capiremo  che l'amore sussiste  e vive nel cuore di ognuno di noi.C'è così tanta vita in questo piccolissimo  mondo, non sprechiamola .
***
La vita è fatta di gocce di emotività, dolce cascate di gioie  e dolori . Alla fine c'è sempre un arco celeste con un raggio di sole che...
 SCALDA IL NOSTRO CUORE .
 Lina Viglione .
LA SCARSA FRAGILITA'
La fragilità' tavolta e un pò indegna, ma quando la si identifica porta prosperità nel mondo. Diviene una fatica quando la si considera come malevole, o negativa, e se la si identifica come tutte le qualità' umane di questo mondo ,allora diviene di pregio. 
***
La perfezione separa ,la fragilità' forgia quel ponte che fa posizionare tutti nello stesso piano, congiunge le Anime incomplete di questo mondo quando le si da' la parte che le spetta, la parte per...
PER CUI E' STATA CREATA .
Lina Viglione

IL DONO DELLA VITA .
Non ho mai posseduto nulla di facile dalla vita ,è come se la vita esigesse da me un indennizzo di non so quale rilievo .Anche le cose più semplici divenivano  sempre più  complicate .
***
 Eppure nonostante  tutto non mi sono mai arresa . Lottare per arrivare ai miei obiettivi mi hanno sempre dato  una grande  forza.Sono sempre state le piccole cose ad invadere  nel cuore gli spazi più intimi . 
***
Come tanti beni preziosi  nascosti, i piccoli gesti d'amore autentici. Sono proprio quelli che mi sono portata dentro di me per sempre. Ho sempre meditato di non abbandonare mai la voglia di vivere. Altre volte e capitato  e non è affatto  piaciuto, quindi ho scelto di  riprendere a sorridere , perché questo io lo meritavo .
***
Ho appreso la fatica e ho marinato  nello sconforto , tutti i giorni ho combattuto i miei draghi , e loro lottavano contro  me, avrei dovuto aderire all'edesione  e vivere ciò che il sistema chiama regolarità , ma sono ancora me stessa.
***
Non perderò mai il rispetto di me stessa,adoro il mio modo di essere, il mio modo di comportarmi ,e i valori  che in pochi ormai hanno. Ogni giorno un insegnante di nome vita, mi dà l'abilità , che vivere è una delle più belle probalità  che ci  dona ogni nuovo  giorno.
***
E'si deve solo isibire la durezza di un sorriso e la forza di lottare , per un premio...
CHIAMATA FELICITA' .
Lina Viglione .

LA VITA E UN VIAGGIO DI SOLO ANDATA . 
La vita è un magnifico viaggio,si fanno ogni giorno tante cose cose nuove e si impara da molto da esse. Ci sono però dei momenti di questo nel viaggio in cui tutti si sentono a volte felici e a volte tristi e annoiati , ma se riusciamo a trovare la strada che noi riteniamo giusta ,possiamo trovarci sulla via della felicità.
***
Prima di ogni altra cosa ,cerchiamo di viverla questa vita e non di subirla soltanto ,e cercare di capire di non andare sempre alla ricerca di un senso della vita a tutti costi, potremmo non trovare nessuna risposta ,e rischieremo di non godere di questo viaggio, per dare un senso a questa vita. 
***
La cosa giusta sarebbe riuscire con un solo sorriso, ma anche una sola carezza, ridare un pò di fiducia di vivere a chi prima di noi si è arreso troppo presto alla vita , e cerchiamo di fare qualcosa per gli altri ...
PER MIGLIORARE QUESTO MONDO .
 Lina Viglione 

LA SCUOLA DELLA VITA .
Essere forti significa accogliere se stessi anche nelle proprie carenze, adeguarsi ma non rassegnarsi ai requisiti delle proprie condizione, se questa non è buona.
***
Accettarsi senza giudicarsi male . Accettarsi attraverso i propri valori e di ciò che si è. Riuscire a esprimere nella sfera affettiva le proprie emozioni (soprattutto quelle meno felici).

Riuscire a comunicare con se stessi senza il timore di sembrare deboli. Ma per far ciò, bisogna lasciare da parte per sempre, tutti i luoghi comuni secondo i quali ci sono atteggiamenti da forti e atteggiamenti da deboli: sono tutte figlie ...
DI LOGICHE MEDIOVALE . 
Lina Viglione .

L'ARMATURA DELLA VITA .
La sofferenza è la forza della mente, non lasciamo che il dolore sia l’unico trionfatore della nostra vita. Non è per questo che siamo su questa terra . Rendiamo taglienti le nostre armi, prepariamoci i bardamenti, montiamo l’armatura e lottiamo per la nostra libertà.
***
I demoni non sono così forti come vogliono sembrare . Solamente dopo essere scesi negli abissi del dolore, riusciremo a capire la complessità che ogni essere umano comporta .
***
 Proviamo compassione non solo per noi ma per tutte le altre creature viventi che soffrono. Rendiamo onore al nostro coraggio e doniamo comprensione, e amore a tutti coloro ....
 I QUALI NE HANNO BISOGNO . 
Lina Viglione .

LA LIBERTA' DI PENSIERO .
Il  pensiero è il modo per scappare dalla  ricerca sconfortante della libertà.La mente, il pensiero, è il punto di partenza di tutto, la persona stessa  è la fuga  di una Mente assoluta , ma replica  a specificate  regole, poiché niente  di ciò che succede  è casuale; quindi, per capire  e rendere migliore la nostra vita interiore ed quella esteriore, è di grande  importanza comprendere  le leggi del pensiero.
***
 Io suppongo che sia sufficientemente arduo  essere creatore   della propria vita. Fare quello che ognuno  vuole. Avere la libertà reale e  mentale di muoversi, di decidere la propria vita . Nessuno scappa  all'impensabile  degli eventi e della vita.
***
 Ci sono persone che vengono alla luce  e vivono in ambienti poveri , in contesti  quasi impossibile . Persone che deve prendere di petto  ogni tipo diatrusità , da quelle monetarie e a quelle di salute. 
***
Parte opposta  di ogni genere, non prevedibile ,non scansabile , ostacolano la nostra vita e il nostro cammino. Per essere artefici del proprio destino, è la diversità  che passa tra chi perde e non si rialza più , e chi al contrario  considera quella disfatta  come la perdita di una battaglia ...
MA NON DELLA GUERRA.
 Lina Viglione .

IL VIAGGIO DELLA VITA 
A volte mi viene da pensare dove questo viaggio mi porterà , me lo domando  con tutte quelle che sono le indecisioni ,le piccole e grandi paure di ogni essere umano ,me lo ripeto  ogni giorno  che domani  sarà diverso da quello da quello trascorso .
***
 La  bellezza della vita sta proprio nel fatto che non sappiamo  mai quello che ci può  capitare , quale bellezze  ha in riservo per noi la vita  ,e allora di fronte ai  pericoli  e agli imprevisti  cerco di ricordarmi come la mia vita tante volte abbia preso una piega diversa .

 Ma  alla fine, poi, tutto ha  avuto un senso, e il cerchio si sia chiuso.In ogni concetto è  benefico , però è meglio tanto, mettere un punto di interrogazione a ciò che a lungo si era dato per scontato . Credere è molto monotono  .Sospettare  è vivamente  avvincente. Essere sul chi va aiuta  vivere. Farsi cullare...
 NELLA CERTEZZA E' MORIRE . 
Lina Viglione 

Il mio blog in chat .
http://blog.chatta.it/lina14/default.aspx 

4 commenti:

Fernando pannone Pessoa ha detto...

Il ricordo serve per affermare le certezze oppure per corregere gli errori..... serve per emozionarci sulle belle cose che non tornano, ma anche per star male se un ricordo brutto che ritorna tormentandoci.... in engtrambi i casi la vita adesso è vita, domai sara' un semplice ricordo.....ciao da fernando.

Lina-solopoesie ha detto...

La vita è bella Perchè mi porta a sognare, fantasticare, guardare all'infinito perchè altrimenti vivrei la vita come il mio corpo nel lento declino del corpo ("cotidie morior" diceva seneca).Vivo con i sogni,con quei bei sentimenti che vale la pena provare. In sintesi vivo alla ricerca dell'infinito perchè mi da una caterva in più di piaceri e soddisfazioni.

Lina-solopoesie ha detto...

Caro Fernando .
Condivido il tuo pensiero .I miei ricordi non sono un acquitrino in cui infognarmi, ma il bagaglio delle mie esperienze che mi hanno formata e portata fino al presente, a livello materiale come spirituale vittorie e errori insieme dovranno far parte di questo bagaglio, come pure semplici immagini, sbiadite e un pò triste , o colorate e allegre, di attimi sublimi , dalle sensazioni indescrivibili, le mie radici non potranno mai lasciarmi;
dovrebbero però che esse siano di pessima qualità per sentire la necessità che ciò accada. Non dico di rimanere attaccati morbosamente a quello scoglio, ma quanto conforto può darmi in certi momenti tornare con la mente a quegli istanti per me preziosi, che magari non torneranno più, ma intanto nessuno potrà mai portarmeli .Ciao

Lina-solopoesie ha detto...

La vita è come un bel romanzo dall'inestimabile valore. Ogni giorno stà a me scriverlo . Quando trovo una pagina che non mi piace non la strappo , giro pagina e scrivo di nuovo, anche con qualche correzione. Il romanzo è fatto di tante pagine, in cui si rincorrono tanti ricordi , dolori gioie, , sofferenze e qualche volta la trovo anche bagnata da lacrime per dei sentimenti feriti. Qualche pagina l'ho tirata via,ma il segno del suo strappo è ancora lì, in altre sono scritti momenti belli da ricordare,vittorie ,conquiste,forse più semplicemente manca l'ispirazione, chissà se poi giorno dopo giorno troverò una nuova pagina si aggiunge che formaneranno capitoli…tanti capitoli, uno diverso dall’altro. Fogliando le pagine del mio libro pensavo alla vita di ognuno di noi, perché in realtà ognuno di noi è uno scrittore…ed ognuno di noi scrive un libro unico nel suo genere…la propria vita